Capillari dilatati: risultati duraturi con il laser

Capillari dilatati: risultati duraturi con il laser

Dicembre 19, 2019 Blog 0
capillari dilatati

I capillari dilatati sono causati da problemi ormonali o di familiarità, fumo, vita sedentaria. Le teleangectasie (termine scientifico) si presentano in qualunque parte del corpo, gambe e viso in particolare.

La loro comparsa dipende dalla dilatazione dei vasi sanguigni più piccoli che affiorano in superficie. Spesso, rappresentano la sofferenza segmentaria del microcircolo, dovuta a molteplici cause.

Tipologie dei capillari dilatati

Ne esistono fondamentalmente 3 tipologie di capillari dilatati:

  • Congeniti (evidenti già alla nascita, ad esempio gli angiomi, associati a varie malformazioni),
  • Primitivi (insorgono in età giovanile),
  • Secondari (possono insorgere a tutte le età).

Calibro e colorazione dei capillari dilatati

Si distinguono capillari dilatati di tre colori diversi:

  • Blu (ampi e profondi con flusso venoso stagnante).
  • Rossi (sottili con flusso interno veloce);
  • Viola (intermedi per calibro, profondità, velocità di flusso).

Esami diagnostici per capillari dilatati

Prima di cominciare qualsiasi terapia, è necessario effettuare un eco-color-doppler per studiare il circolo artero-venoso profondo. In questo modo, è possibile escludere problematiche circolatorie più importanti.

Terapie anti capillari

Per eliminare i capillari vi sono fondamentalmente due opzioni:

  • iniezioni dette sclerosanti che determinano la sclerosi ed il riassorbimento del vaso;
  • il laser, che determina la coagulazione del vaso. Il vaso rosso assorbe l’energia luminosa, si surriscalda e si chiude.

Queste due terapie sono in realtà l’una coadiuvante dell’altra e la visita medica preliminare serve proprio per stabilire quale sia l’indicazione più corretta da applicare al paziente.

Il laser

Il laser è uno strumento elettromedicale selettivo perché colpisce i vasi sanguigni “malati” senza provocare danni ai tessuti circostanti. Il raggio laser arriva al capillare sotto forma di calore coagulandolo, per effetto del danno termico. L’eliminazione totale del vaso si nota a distanza di circa 15 giorni, con un ritocco eseguito ad un mese dal trattamento.

La seduta laser dura circa 15 minuti e non è particolarmente fastidiosa.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Le controindicazioni al trattamento laser sono:

  • sedentarietà,
  • sostanze alcoliche-ormonali,
  • esposizioni prolungate al sole, forti escursioni termiche, lettini abbronzanti, saune, eccetera.

Immediatamente dopo essere stati trattati, si noterà un rossore che coinvolge la zona. Tale rossore tenderà a scomparire nel giro di 2-3 giorni. Inoltre, nei giorni successivi è probabile la formazione di crosticine.

Risultati

I trattamenti per le teleangectasie non sono definitivi perché non eliminano la predisposizione di base alla loro formazione, ma sicuramente i risultati ottenibili sono duraturi.

Dott. Fabio Torsello Medico Estetico a Segrate

[fonte: DossierSalute.com]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *